Debian: problemi con security.debian.org e volatile.debian.org

Si legge spesso su forum o liste di discussione che i repository italiani di Debian non funzionano correttamente (a volte neanche quelli di Ubuntu). Molti hanno risolto scaricado i loro pacchetti dai server di altre nazioni.

Purtroppo il repository security.debian.org (quello che si occupa degli aggiornamenti) è unico e non ce ne sono diversi per ogni nazione, stessa cosa per quanto riguarda volatile.debian org. Capita così di ritrovarsi con una bella installazione di Debian perfettamente funzionante, ma tuttavia impossibile da aggiornare.

Dopo aver letto post su moltissimi forum, che tuttavia non davano risposta, ho trovato aiuto nel canale irc di #debian-it.

Sembra che il problema sia di alcuni router della D-Link, che tramite dhcp e la funzione di auto-discover dei DNS, restituiscano dei valori errati.

Per capire se questo è il vostro caso, aprite un terminale e digitate (con privileggi da amministratore):

gedit /etc/resolv.conf

Vi si aprirà il seguente file di testo:

# Generated by NetworkManager
nameserver 192.168.1.1

/etc/resolv.conf è il file di configurazione che si occupa di gestire i dns. In questo momento il vostro computer si rivolge al router per avere i DNS. Per evitare ciò modificate 192.168.1.1 con l’indirizzo DNS del vostro provider (cercate su google “DNS libero” o “DNS alice” o simili). Quindi salvate e chiudete il file.

In alternativa vi potete evitare la ricerca ed utilizzare i dns gratuiti offerti da Google (8.8.8.8 e 8.8.4.4) o quelli di OpenDNS (208.67.222.222 e 208.67.220.220). Il vostro /etc/resolv.conf, dovrà essere più o meno così:

# Generated by NetworkManager
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.222.222

Per verificare che adesso funzioni, provate ad aggiornare la lista dei pacchetti tramite synaptic o tramite il gestore di aggiornamenti. Altrimenti aprite un terminale e, sempre con privilegi da amministratore, digitate:

apt-get update

Se il problema erano i DNS, scoprirete adesso che il vostro computer riesce a contattare sia i repository italiani, sia security, sia volatile in men che non si dica. La vostra installazione di debian sarà finalmente aggiornata.

Ogni volta che riavviarete, però, il demone dhcp si riprenderà le informazioni dal router. Per rendere queste modifiche pemanenti dovete aprire il NetworkManager e modificare la vostra connessione in modo tale da non utilizzare dhcp. Solitamente la vostra connessione sarà o “eth0” o “wlan0”.

Altrimenti digitate nel terminale:

gedit /etc/network/interfaces

Quindi sostituite

auto eth0
iface eth0 inet dhcp

dove eth0 sta per la vostra interfaccia di connessione, con

auto eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.1.100 #questo sarà il vostro indirizzo di rete
netmask 255.255.255.0 #va lasciato così
gateway 192.168.1.1 #questo DEVE COINCIDERE con l'indirizzo del vostro router

Adesso dovrebbe funzionare tutto quanto.