Disinstallare applicazioni

Come primo secondo articolo di questa sezione ho deciso di parlarvi del primo dubbio che sorge a tutti i nuovi utenti Mac: come si disinstalla un’applicazione?

La risposta più semplice e maggiormente sentita è “Cancellala” o “Buttala nel cestino”. Vero, in questo modo non avremo più l’applicazione nel nostro computer, ma che ne è di tutti i file connessi ad essa (e.g. Impostazioni, Preferenze)?!

Cancellare questi file non è semplice, ma neanche impossibile.

Per cominciare dovremo scoprire il Bundle Identifier dell’applicazione che vogliamo cancellare. Cliccando con il tasto destro sull’applicazione dovremo selezionare la voce Mostra contenuto pacchetto, che ci mostrerà una finestra del Finder con al suo interno la cartella Contents (potrebbero esserci altri file, ma non ci interessano). All’interno di questa troveremo sicuramente le cartelle MacOSResources, ed il file Info.plist, quest’ultimo è quello che ci interessa. Possiamo aprirlo con TextEdit, o se avete installato Xcode (nelle vecchie versioni di Mac OS era all’interno del Development Kit) verrà aperto con quest’ultimo, o scegliere di utilizzare una delle tante applicazioni che si trovano in giro per aprire questo tipo di file. Il file è in formato xml, sarà quindi abbastanza semplice trovare la voce CFBundleIdentifier il cui valore sarà del tipo com.produttore.applicazione. Una volta scoperto questo siamo a metà dell’opera e a questo punto comincia la vera ricerca dei file connessi all’applicazione.

A questo punto dovremo accedere alla Libreria del nostro utente, e in alcuni casi a quella di sistema (la procedura è la stessa). La libreria di sistema si trova nella cartella root del sistema, cliccando sull’icona dell’hard disk sulla vostra scrivania o nella barra laterale del Finder, la libreria utente si trova invece nella vostra cartella principale, cliccando sul vostro nome utente accanto alla “casetta” nella barra laterale del Finder. Purtroppo nelle ultime versioni di Mac OS hanno deciso di rendere la libreria utente una cartella nascosta e sarà un po’ più macchinoso raggiungerla (Libreria utente). Una volta all’interno della libreria dovremo cercare l’applicazione, o il suo Bundle Identifier, all’interno di queste cartelle:

  • Application Support
  • Caches
  • Logs
  • Preferences
  • Saved Application State
  • e in alcuni casi all’interno della Libreria stessa

 per le applicazioni installate per tutti gli utenti dovremo cercare nelle stesse cartelle all’interno della libreria di sistema.

Se non voleste mettervi a cercare all’interno di tutte le cartelle manualmente, potrete sempre scaricare applicazioni apposite, come CleanMyMac (shareware) che anche una volta finito il periodo di prova continuerà ad indicare la posizione dei file associati all’applicazione, anche se non li cancellerà più in automatico. In ogni caso ci farete presto l’abitudine e imparerete a scoprire nuove cartelle dove i programmi più strani salvano i loro dati.