Alternativa free ad Acrobat pro

Per chi come me non riesce a fare a meno di studiare sottolineando, ma è costretto a studiare al computer ecco un ottimo strumento gratuito che ci permette di editare pdf senza utilizzare il costosissimo Adobe Acrobat: Foxit reader.

Il programma è disponibile sia in modalità pro che in modalità free, disponibile a questo indirizzo con le ovvie limitazioni.

In fase d’installazione il wizard richiede di installare anche una toolbar sul vostro browser, la quale è assolutamente non indispensabile e quindi potete anche evitare di installarla.

Apriamo un qualsiasi documento editabile e vediamo i principali strumenti per studiare, oltre agli ovvi strumenti per zoomare,vedere la pagina a dimensione intera, salva, stampa ecc.

Il più importante è certamente l’evidenziatore.

È possibile scegliere perfino il colore e l’opacità con il quale questo apparirà. Se si desidera eliminare il tratto evidenziato basta cliccare col destro e selezionare delete. Se avete passato più volte l’evidenziatore esso si sovrapporrà e dovrete quindi ripetere l’operazione di delete più volte. Se volete aggiungere altri tasti per la sottolineatura basta cliccare col destro sulla barra e selezionare customize clipboard. Potete vedere voi stessi che Foxit reader non ha nulla da invidiare al suo avversario a pagamento per quanto riguarda questi strumenti.

 

Andando sulla barra laterale a sinistra è possibile creare dei bookmark, cioè dei link a delle pagine specifiche, utile se si vuole indicizzare in maniera efficace il documentoche stiamo leggendo.

Di default la pagina che viene linkata e quella visualizzata in quel momento, ma potrete sempre modificarla in seguito cliccando sul bookmark e selezionando properties.

Altro strumento importante è quello per l’inserimento di commenti, che però presenta una limitazione in quanto aggiunge alla pagina un “marcatore” per ricordarci i vantaggi della versione pro del programma.

Il testo che aggiungete sarà sempre rieditabile, anche dopo che salvate e uscite, e potrete cambiare dimensione, allineamento, carattere e quant’altro.

Tornando alla finestra di Customize clipboard possiamo anche servirci degli strumenti geometrici, che personalmente uso spessissimo per sottolineare formule o concetti più importanti.

 

Il programma insomma non ha nulla da invidiare ad adobe, se non il difetto della lingua che è in inglese, ma per il resto è semplice e intuitivo e per di più completo, per quel che riguarda le funzioni essenziali di un lettore pdf.