Come emulare i giochi del Nintendo64 sul pc

Quanti di voi hanno ancora memoria della mitica Nintendo 64, la console successiva alla SuperNintendo, anche detta SNES. Ai suoi tempi fu una console assolutamente innovativa, in quanto una delle prime a usare la tecnologia a 64 bit. Per chi di voi avesse nostalgia di quei giochi, e per quelli che desiderano provare alcuni dei giochi passati alla storia come The Legend Of Zelda: Ocarina Of Time, ecco a voi Project64

 

 

 

Project64 è un software capace di emulare i giochi originariamente creati per la console Nintendo64 direttamente sul nostro pc windows, senza avere migliaia di fastidiose cassette che girano per casa. Il software riesce a emulare perfettamente la maggior parte dei giochi, e quelli che non sono perfetti presentano semplicemente qualche imperfezione, o bug. Quando si parla di giochi da emulare si parla di file detti roms i quali presentano estensioni come z64 o j64. Vediamo adesso le caratteristiche del software.

Cliccando su File si aprirà il classico menù a tendina tra i quali possiamo vedere dei comandi abbastanza intuitivi come “Apri una Rom” o “Termina l’emulazione”. Più sotto ancora troviamo “Scegli la directory delle Rom”. Selezionando una cartella in cuiavete salvato i vostri giochi, essi appariranno sotto forma di lista nel riquadro sottostante; quando aggiungete un nuovo gioco nella cartella, basta cliccare f5 per far si che esso spunti tra i giochi disponibili.

 

Selezionando Opzioni troviamo delle voci che ci permettono di configurare le componenti hardware come video, audio e il controller. In generale le impostazioni di default sono quelle ottimizzate e testate per la maggior parte dei giochi;su opzioni video abbiamo, immediatamente sotto l’identificazione della scheda video installata, la possibilità di modificare la risoluzione sia quando giocate in modalità finestra, sia quando giocate a schermo intero. Ancora più sotto vi sono tre opzioni che consentono di rendere la visuale di gioco più nitida, come ad esempio “Anisotropic filtering” che permette la resa di oggetti in 3d, come la proiezione delle ombre, molto più definita.

Per quanto riguarda opzioni audio non vi è molto da dire, mentre invece, andando su opzioni controller, oltre a configurare i tasti come preferite, potrete selezionare la periferica di input dal menu a tendina, nel caso vogliate giocare utilizzando un joystick. Sempre nella sezione opzioni come ultima voce troviamo la voce Settaggi, che dovrebbe essere lasciata inalterata, a meno che certi giochi non richiedano esplicitamente un plugin diverso.

Quando avviamo una rom tra i menu della barra in alta appare un ulteriore voce di nomeSistema,

tra cui compaiono i comandi per arrestare e riavviare l’emulazione più qualche altro comando che rende l’emulazioni molto più semplice: salvataggio rapido, trucchi, e altre comunque collegate a queste due voci. La prima permette semplicemente premendo F5 di salvare il gioco esattamente come si trova e di riprestarlo successivamente premendo F7. Ciò diventa comodo ad esempio quando numerose volte non riusciamo a superare un baratro che ci costa la vita: basta premere F5 prima del salto, e riprovare tutte le volte che vogliamo. Trucchi invece cambia in maniera dinamica, a secondo del gioco emulato. Ogni gioco ha dei trucchi: sta a noi scegliere quale utilizzare, anche solo per farci quattro risate vedendo come i nemici non possono nemmeno vederci ad esempio. Divertitevi a tornare un po’ indietro nel tempo con questo validissimo emulatore