Guida all’installazione del Java Development Kit (JDK) su Linux

Con buona probabilità il gestore di pacchetti della vostra distribuzione avrà già il JDK e basterà installarlo. Non sempre però nei repository ufficiali è presente l’ambiente più aggiornato.

Vediamo allora come procedere all’installazione del JDK più aggiornato scaricandolo direttamente dal sito ufficiale di Java.

Innanzitutto, come potete vedere ci sono diversi download. È possibile scaricare il bundle contenente sia il JDK che l’ambiente di sviluppo integrato NetBeans. Personalmente vi consiglio di scaricare questa versione perchè NetBeans è davvero ottimo. Se invece preferite utilizzare altre IDE, ad esempio Eclipse, potete scaricare la versione core del JDK.

Una volta scaricato il file, rendetelo eseguibile ed eseguitelo.

cd Scaricati
chmod +x jdk[TAB]
./jdk[TAB]

NB: con la dicitura [TAB] vi segnalo di premere il tasto TAB in modo tale che il sistema completi automaticamente il nome del file.

Non è necessario essere root, lo script infatti installerà il tutto all’interno della vostra home. Completata l’installazione, nella vostra home avrete due cartelle aggiuntive, una con tutti i file del JDK e una con tutti i file di NetBeans.

L’installazione è completata, ma è necessario un altro passaggio per far sì che dalla shell possiate richiamare gli eseguibili appena installati indipendentemente dalla cartella in cui vi trovate. Aprite il file ~/.profile.

nano -w ~/.profile

Ed aggiungete al suo interno le seguenti righe

# set PATH for Java and NetBeans
if [ -d "$HOME/.jdk1.7.0_01" ] ; then
PATH="$HOME/.jdk1.7.0_01/bin:$PATH"
fi

if [ -d "$HOME/.netbeans-7.0.1" ] ; then
PATH="$HOME/.netbeans-7.0.1/bin:$PATH"
fi

Ovviamente modificate il percorso delle cartelle in accordo con quelle selezionate al momento dell’installazione.

Terminate la sessione e riloggatevi, così da far nuovamente leggere il contenuto del file .profile, che inizializzerà la variabile PATH con i nuovi valori.